Il genere stronzo lo conosciamo tutte: bello o perlomeno belloccio, dalla personalità variamente interessante, è percepito come molto attraente data la sua spiccata inclinazione a rendersi poco disponibile.

Lo stronzo ti ha fatto sciogliere quella volta che si è così interessato a te e tu hai pensato che potesse nascere qualcosa di più… ma poi ha perso interesse. Forse ci sei andata a letto una volta e ti sarebbe piaciuto continuare a farlo… se solo te ne ricapitasse l’occasione. A volte ricompare nella tua vita, quel tanto da tastare il terreno e assicurarsi che tu sia ancora lì, a pendere dalle sue labbra, per poi darsi alla macchia un’altra volta.

Lo stronzo è affascinante e brillante, piace a tua madre e a tua zia, ma quando hai a che fare personalmente con lui scopri che è empatico come un serial killer.

Lo stronzo riesce a farti sentire sbagliata se ti lamenti delle sue continue uscite di scena, perché in fondo non ti ha mai promesso niente.

Lo stronzo ti prende un po’ in giro se salta fuori che avresti voluto una relazione vera e propria con lui, come se volere cose normali fosse una sorta di stigma della sfiga.

Insomma, allo stronzo gli manca solo il teschio con le tibie tatuato in fronte, me per il resto è evidente che dovresti stargli alla larga. Questo tipo di persone (i narcisisti gravi) non cambiano mai e provare a guarirli è una completa perdita di tempo. Tempo che stai sottraendo a un’altra possibile relazione: quella con una persona che ti tratta con rispetto, ha cura di te e ti dimostra il suo amore.  

Allora come fare quando ti accorgi che quelli ti piacciono sono tutti queste caratteristiche di stronzaggine in comune, tanto da farti quasi credere che non esista altro in giro?

 

1. Trova il tuo centro

Fermati un attimo e fatti questa domanda: da chi sto funzionando, dagli altri o da me stessa?

Perché ci sono solo due tipi di persone: quelli che funzionano dagli altri, ovvero dal compiacere gli altri, capire, giustificare, contribuire agli altri, nella speranza che così facendo i loro desideri di amore e rispetto verranno finalmente esauditi, e quelli che funzionano da sé stessi: persone in contatto coi propri bisogni e desideri, che hanno riconosciuto che la chiave di tutto è fare pace con noi stessi e darci noi quello che desideriamo.

Sono queste seconde, le persone che attraggono dei partner sani. Allora puoi chiederti: funziono da me stessa o dagli altri? Dove si trova il mio centro..?

 

2. Tu vali. Convincitene.

Se qualcuno non ti ha usato la gentilezza e il rispetto che meriti, significa che non è una persona che espande la tua vita. Se questo è l’unico tipo di persone che ti piacciono, ti faccio una domanda: se tu ti prendessi cura di te, dedicando a te stessa e alle cose che ti fanno stare bene la stessa energia che hai dedicato a cercare di farti capire o ad aiutare persone che non ti hanno mai apprezzato, come sarebbe la tua vita? Un po’ o molto più simile a un bel posto dove ti piacerebbe vivere?

Rileggila se non l’hai capita! Senti l’energia diversa che ha impegnarti con te stessa, rispetto a ciò che hai fatto fin’ora.

Il mondo è pieno di persone compatibili con te, si proprio con te, che non aspettano altro che tu scelga di venire fuori da questa attrazione tossica per gli stronzi. Comincia col fare la tua parte: amarti, rispettarti e trattarti bene. Vedrai che questa rivoluzione nella tua vita verrà presto premiata con un nuovo incontro.

 

3. Inizia la trasformazione!

Perché il cambiamento avvenga, fai un piccolo passo. Basta anche un gesto, ma che sia il simbolo di una trasformazione. Da una te che spera di andare a vivere in un castello, e si prende un rudere da ristrutturare, a una te che sceglie una bella casa già in ordine, dove deve solo entrare e decidere come arredare l’ambiente.

Può essere un regalo che ti fai, o che fai al tuo corpo: puoi mettere in agenda del tempo per te, una passeggiata nella natura, oppure sbarazzarti di qualcosa di vecchio che ti sta nei piedi ma non ti decidi mai a buttare… decidi tu.

I piccoli passi hanno in sé genio, audacia e magia. Comincia adesso!